Bilancio Terzo Settore con XBRL

Bilancio Terzo Settore

Per le diverse situazioni delineate sarà probabilmente obbligatorio già dall’anno prossimo depositare il bilancio in formato XBRL, i nuovi schemi di bilancio servono infatti per prepararsi al nuovo formato: utilizzando i file scaricabili a questo link potrete facilmente convertire il vostro bilancio in XBRL: Terzo settore | Bil-x non appena scatterà l’obbligatorietà.

Ora, vediamo lo scenario.

UN PUNTO DI ORIENTAMENTO

Accade spesso di guardare l’albero e perdere di vista la foresta. È ciò che sta avvenendo anche per il bilancio terzo settore. È comprensibile quando si pensa alla montagna di decreti e provvedimenti varati ogni giorno e alle loro ricadute: sul piano burocratico, amministrativo e, su più larga scala, giù a cascata, su tutte le dimensioni della nostra vita.

Dopo la Riforma avviata nel 2016 quest’anno, 2022, lo sforzo più grande per tutte le realtà che stanno trasmigrando al Runts (Registro Unico del Terzo Settore) riguarda gli adempimenti burocratici per portare a termine questo passaggio.

ONLUS, APS, ODV

Parliamo delle Onlus, delle Aps, delle Odv,

di tutti gli enti privi di tali qualifiche che si sono iscritti a Registro prima del 30 settembre 2022,

a quelli che si sono iscritti e si iscriveranno tra il 1° ottobre e il 31 dicembre del 2022,

degli enti appena costituiti, e, infine,

di chi ottiene l’iscrizione al Registro nel 2022.

È, quindi, il bilancio associazioni, o il bilancio terzo settore, a essere la priorità del momento: quando e come depositare il bilancio, a questo link troverete un articolo utile per orientarsi su quest’aspetto: Nuove indicazioni sul deposito del bilancio di esercizio per gli enti del Terzo settore – Cantiere Terzo Settore.

IMPRESE SOCIALI

Per le imprese la via per il Terzo Settore è un’altra: prima di tutto capire se l’attività svolta rientra nell’ambito del Terzo Settore. “L’Impresa Sociale è un ente privato che esercita in via stabile e principale un’attività d’impresa di interesse generale, senza scopo di lucro e per finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale”. In quest’articolo, da cui abbiamo tratto la definizione appena riportata, trovate un elenco esaustivo delle “attività di interesse generale previste dalla legge”: Risorse per le imprese sociali.

Se l’attività svolta rientra nel Terzo Settore allora l’ente può richiedere l’iscrizione al Registro Unico. Durante l’iscrizione uno degli aspetti da considerare, è proprio il bilancio terzo settore: questo dovrà, infatti, essere redatto e depositato al Registro secondo i nuovi schemi previsti dal decreto ministeriale n. 39 del 5 marzo 2020 che potete facilmente scaricare, a titolo gratuito, a questo link: Terzo settore | Bil-x.

ENTI CHE PRIMA DELLA QUALIFICA ERANO AZIENDE

Se l’ente, prima di acquisire la qualifica di Impresa Sociale, era un’azienda, lo scenario è diverso, vi spieghiamo perché. I nuovi schemi di bilancio (2020) sono stati creati in vista dell’acquisizione del formato XBRL. Le aziende italiane hanno quest’obbligo dal 2010, pertanto possono direttamente presentare il bilancio in questo formato. Naturalmente, devono rispettare i nuovi requisiti di legge per la redazione del bilancio dell’impresa sociale che sono descritti di seguito: Bilancio di esercizio di impresa sociale.

In tutti questi casi sarà probabilmente obbligatorio già dall’anno prossimo depositare il bilancio in formato XBRL, XBRL Terzo Settore con il servizio Cloud BIL-X, i nuovi schemi di bilancio servono infatti per prepararsi al nuovo formato: utilizzando i file scaricabili a questo link potrete facilmente, non appena scatterà l’obbligatorietà convertire il vostro bilancio in XBRL: Terzo settore | Bil-x.

Se vi siamo stati utili mandateci un commento.

La Redazione.